Attacco chimico in Siria-Dichiarazione di Jean-Marc Ayrault [fr]

Attacco chimico in Siria – Dichiarazione di Jean-Marc Ayrault (4 aprile 2017)

"Un nuovo attacco chimico particolarmente grave ha colpito, questa mattina, la provincia di Idlib. Le prime informazioni danno notizia di un gran numero di vittime, compresi molti bambini.

Condanno con forza questo ignobile atto.

L’uso di armi chimiche costituisce una violazione inaccettabile della Convenzione sul Divieto delle Armi chimiche (CIAC) ed una nuova testimonianza della barbarie, di cui il popolo siriano è vittima da tanti anni.

Dall’inizio del conflitto, la Francia non si è data tregua per fare in modo che la comunità internazionale facesse piena luce sull’uso delle armi chimiche in Siria, identificasse le responsabilità e ne traesse le dovute conseguenze essenziali allo scopo di porvi fine. Ha costantemente fornito il suo sostegno ai meccanismi d’inchiesta e di assegnazione dell’Organizzazione per il Divieto delle Armi chimiche (OIAC) e delle Nazioni Unite. Ha, anche recentemente, preso l’iniziativa di una risoluzione destinata a punire i responsabili di questi attacchi che è stata oggetto di un veto.

Di fronte a fatti di tale gravità e che attentano alla sicurezza internazionale, invito tutti ad assumersi le proprie resonsabilità.

In questo spirito, ho chiesto la convocazione di una riunione di emergenza del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite".

Fonti: nostra traduzione di www.diplomatie.gouv.fr/fr/dossiers-pays/syrie/evenements/actualites-2017/article/attaque-chimique-en-syrie-declaration-de-jean-marc-ayrault-04-04-17

Ultime modifiche: 07/04/2017

Su della pagina