Commemorazioni del Centenario dell’Armistizio del 1918 [fr]

In occasione del Centenario dell’armistizio del 1918, le differenti rappresentanze della Francia in Italia (ambasciata, Consolati generali e onorari, Villa Medici, altri enti) hanno organizzato delle manifestazioni di commemorazione di grande qualità. Ciascuna, secondo le proprie possibilità, ha illustrato la fratellanza d’armi dei militari dei nostri due paesi ed espresso con un forte simbolismo l’amicizia franco-italiana.

Eventi che hanno avuto luogo a Roma:

L’8 novembre sera si è svolto un concerto di Canti e Canzoni di guerra a Palazzo Farnese (foto Coro3 e ARR2), su iniziativa dell’Associazione degli ex- combattenti francesi d’Italia, della Società dei Membri della Légion d’honneur e dell’associazione dell’Ordre national du Mérite. Sul palco un centinaio di coristi degli istituti scolastici francesi di Roma (liceo Chateaubriand e Institut Saint Dominique) e del Coro Alpino hanno unito le loro voci per cantare canti e canzoni popolari del fronte o delle retrovie, in omaggio ai soldati e alle loro famiglie francesi e italiane. In un salone d’Ercole praticamente al completo, rappresentanti delle più alte autorità militari italiane nonché il grande Cancelliere della Légion d’honneur e il vice-presidente del Consiglio di Stato hanno assistito a questo commovente spettacolo accanto alle famiglie e ai consiglieri consolari.

Il 9 novembre, l’ambasciatore e il segretario generale di Villa Medici hanno deposto una corona nei giardini dell’Accademia di Francia a Roma in memoria dei pensionanti di questa veneranda istituzione caduti al fronte durante la Grande Guerra. Erano circondati da militari in servizio a Roma nonché da rappresentanti del mondo culturale italiano e francese.

Dal 9 al 12 novembre, un Ricognitore d’Alto Mare della Marina nazionale, in sosta a Civitavecchia ha aperto le sue porte ai visitatori e un’importante delegazione del suo equipaggio ha partecipato alle attività di commemorazione.

Il 10 novembre, l’ambasciatore di Francia e l’incaricato d’affari dell’ambasciata di Francia presso la Santa Sede hanno assistito alla messa per la pace nella chiesa San Luigi dei Francesi, alla presenza del Cardinal Mamberti. Numerosi diplomatici stranieri accreditati presso la Santa Sede, militari francesi nonché una folla numerosa di francesi di Roma o di pellegrini hanno assistito a questa messa seguita da un cocktail nel chiostro restaurato di San Luigi.

L’11 novembre, dopo aver deposto una corona sulla stele di Palazzo Farnese, l’ambasciatore ha presieduto alla grande cerimonia militare al cimitero militare francese di Monte Mario (1700 tombe di soldati francesi morti durante la campagna d’Italia) : la cerimonia si è svolta alla presenza di rappresentanti diplomatici e militari di diversi paesi, degli alunni degli istituti scolastici francesi di Roma (liceo Chateaubriand e Institut Saint Dominique), di numerosi militari francesi e di francesi di Roma nonché di rappresentanti religiosi di varie confessioni. La cerimonia è stata perfettamente interarme : la Marina ed esercito e aeronautica vi erano rappresentati, esattamente come la gendarmeria nazionale e la DGA. Ma l’edizione 2018 delle commemorazioni dell’armistizio ha avuto come ospite d’onore la Marina nazionale: l’equipaggio del PHM « Commandant Bouan » in sosta a Civitavecchia vi ha partecipato numeroso, accanto ai marinai francesi dell’operazione EunavforMed Sophia e agli allievi della Scuola navale in formazione in Italia. Insieme hanno offerto il gusto del largo al numeroso pubblico presente. Sull’esempio di quello dei Poilus delle trincee, il sacrificio troppo spesso dimenticato delle migliaia di marinai morti nel 1914-1918 per la Francia meritava che un omaggio fosse reso loro dalla presenza rafforzata dei ‘’ pompon rossi ‘’ e da quella inedita di quattro Pittori Ufficiali della Marina i cui lavori hanno fatto colpo su piccoli e grandi, francesi e stranieri. La mostra a Palazzo Farnese dei loro lavori realizzati « in diretta » i giorni precedenti, e anche durante le cerimonie, è una prima nelle commemorazioni romane.

JPEG

Eventi che hanno avuto luogo nella circoscrizione del Consolato generale di Milano:

A Milano, il Console generale di Francia ha presieduto ad una cerimonia alla presenza di ufficiali francesi rappresentativi delle differenti forze armate francesi. JPEG

A Vittorio Veneto, ufficiali dell’aeronautica francese hanno partecipato alle commemorazioni del Centenario dell’armistizio italiano (4 novembre).

A Trieste, l’addetto alla Difesa ha rappresentato l’ambasciatore alla cerimonia dell’Unità nazionale italiana e di commemorazione dell’armistizio italiano, alla presenza del Presidente della Repubblica italiana e della ministra della Difesa. Il Capo di Stato Maggiore delle Forze Armate francesi era rappresentato da un ufficiale generale, una bandiera e la sua guardia che hanno sfilato accanto a dodici altri distaccamenti militari stranieri. L’ambasciatore di Francia a Roma era rappresentato dall’addetto alla Difesa.

JPEG

A Castelfranco Veneto, un ufficiale dell’aeronautica francese ha partecipato alle cerimonie del 7 novembre e scoperto una targa alla memoria del Generale Lucien Lizé, ucciso in questa città il 4 gennaio 1918 al comando dell’Artiglieria della 10° armata francese.

JPEG

A Genova, il console onorario ha organizzato una cerimonia di commemorazione alla presenza di ex-combattenti italiani nonché di ufficiali allievi della Scuola navale in formazione in Italia e anche di un commissario delle Forze Armate in carica presso l’ Istituto di Diritto Umanitario dell’ONU a San Remo.

JPEG

Tutte le foto delle ceremonie sul nostro album flickr

Ultime modifiche: 14/11/2018

Su della pagina