Dichiarazione congiunta degli ambasciatori in Libia [fr]

Dichiarazione congiunta degli ambasciatori della Repubblica popolare Cinese, degli Stati Uniti d’America, della Repubblica francese, del Regno Unito di Gran-Bretagna e Irlanda del Nord e della Federazione Russa in Libia (12 aprile 2017)

Considerando le violenze recenti nel Sud della Libia, in particolare vicino alla base aerea di Tamanhint, che rischiano di sfociare in una ripresa del conflitto,

Prendendo atto delle risoluzioni pertinenti del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, in particolare le risoluzioni 2213, 2259 e 2278, e

Riaffermando la nostra determinazione a sostenere la realizzazione dell’Accordo politico libico allo scopo di attenuare le sofferenze del popolo libico, nonché la nostra grande preoccupazione di fronte alla minaccia terroristica in Libia,

Sottolineiamo la differenza tra le azioni dirette contro la minaccia terroristica e quelle che rischiano di portare ad un nuovo deterioramento della situazione in Libia. Rivolgiamo un appello affinché si ponga fine completamente all’escalation sulla base di un vasto dialogo politico aperto a tutti e affinché venga evitata qualsiasi provocazione.

Fonte : nostra traduzione del sito del Ministero

Ultime modifiche: 08/05/2017

Su della pagina