Il Comitato francese per la tutela di Venezia sostiene il restauro della Basilica di San Marco [fr]

Venezia è stata duramente colpita da maree eccezionali dalle conseguenze catastrofiche. Il Sindaco e il Patriarca di Venezia lanciano un appello al mondo. I francesi, particolarmente vicini agli italiani, estimatori della loro cultura e che amano tanto Venezia, possono oggi testimoniare la loro solidarietà ai veneziani attraverso il Comitato francese per la salvaguardia di Venezia che agisce in collegamento con l’Alliance Francaise di Venezia.

Creato da un compagno del generale de Gaulle all’indomani della prima grande Acqua alta del novembre 1966, il Comitato francese opera da oltre 50 anni per la salvaguardia del patrimonio di questa città unica al mondo, in stretta collaborazione con le autorità italiane e francesi: grazie alla generosità dei suoi donatori privati internazionali - imprese, fondazioni e privati - può finanziare direttamente lavori di restauro di chiese (come la Basilica della Salute), di palazzi e musei, come avviene attualmente per il Palazzo Reale di Venezia, Piazza San Marco.

La Basilica di San Marco è stata fortemente danneggiata dai sali che si incrostano dopo la ritirata delle acque e che corrodono i mosaici di marmi. Simbolo tra tutti di Venezia, San Marco ci chiama a un gesto di sostegno: facendo una donazione al Comitato francese, con la menzione " Per San Marco" avete la garanzia che tutti i fondi raccolti saranno destinati al restauro della Basilica.

Per i residenti francesi, le donazioni danno diritto a una riduzione dell’imposta sul reddito pari al 66% dell’importo della donazione per i privati e a una deduzione del 60% dell’utile imponibile per le imprese.

Il Comitato è membro dell’Associazione dei Comitati privati internazionali per la salvaguardia di Venezia, sotto l’egida dell’Unesco.

Ultime modifiche: 20/11/2019

Su della pagina