Parigi 2024 - Abbiamo vinto insieme! [fr]

Il Comitato internazionale olimpico (CIO) ha designato Parigi come la città che ospiterà i Giochi Olimpici e Paraolimpici del 2024. Questa vittoria è motivo di fierezza per la Francia e per l’insieme degli attori che hanno sostenuto questa candidatura e che hanno saputo imporla come un fatto evidente.

PNG

Un trionfo storico per Parigi e per la Francia

E’ un immensa fierezza per il nostro paese di poter di nuovo organizzare questi Giochi, 100 anni dopo quelli del 1924,gli ultimi ad esser tenuti nella capitale. Tale vittoria è ancor più bella poiché vede solo dei vincitori : Parigi 2024, L.A. 2028 e ovviamente lo spirito olimpico.

Tale successo è stato raggiunto collettivamente, con la mobilitazione completa della squadra di Parigi 2024, dei suoi membri fondatori, di tutte le comunità sportive francesi, ma anche degli attori economici e non governativi, del pubblico francese e delle reti diplomatiche ed educative francesi all’estero.

Parigi ha saputo elaborare il miglio progetto per 2024

Grazie all’esperienza accumulata durante le passate candidature, Parigi ha realizzato un percorso senza sbagli, senza lasciare nulla al caso. Ha costruito un progetto compatto e spettacolare, nel cuore di Parigi, un progetto motore di progresso e innovativo a tutti i livelli.
Questi Giochi Olimpici e Paraolimpici si distingueranno da tutti gli altri per il loro adeguamento ai valori che incarnano Parigi e la Francia, quelli della solidarietà, dello sviluppo sostenibile e della responsabilità a tutti i livelli.

  • Dei giochi socialmente responsabili, al servizio dei popoli : Parigi 2024 porrà lo sport al cuore della società con importanti dispositivi di pedagogia e di salute tramite lo sport. Questi Giochi saranno accessibili al 100%. Essi sono concepiti come un acceleratore d’inclusione sociale per far cambiare lo sguardo della società e per integrare meglio le persone portatrici di handicap.
  • Dei Giochi responsabili dinanzi al territorio: i Giochi di Parigi 2024 sapranno evitare la costruzione di grandi edifici inutili e lasciare un’eredità utile agli abitanti dell’interland. 95% delle strutture sono preesistenti e temporanee. Le due uniche strutture da costruire e i 4500 alloggi previsti corrispondono a esigenze reali per il territorio di Seine-Saint-Denis, oggi in pieno sviluppo.
  • Dei Giochi ecologicamente responsabili: con 55% delle emissioni di carbonio in meno rispetto ai Giochi di Londra 2012, 100% di alimentazione sostenibile e 100% di elettricità rinnovabile nelle strutture olimpiche. Saranno le prime olimpiadi in linea con gli obiettivi dell’Accordo climatico di Parigi 2015.

E’ un lavoro monumentale, sia quello realizzato che quello che attende nei prossimi sette anni il Comitato organizzatore di queste Olimpiadi. E’ anche e soprattutto l’opportunità per la Francia di dimostrare nuovamente la sua competenza nell’organizzazione di eventi sportivi di portata mondiale e l’occasione per tutti gli amanti dello sport di scoprire, tramite un’ottica originale, il patrimonio straordinario del nostro paese.

Ultime modifiche: 25/09/2017

Su della pagina