Salone bianco [fr]

Salone Bianco
Salone Bianco
Salone Bianco
Salone Bianco
Salone Bianco
Salone Bianco
Salone Bianco

Anche chiamato “Camera della regina Cristina di Svezia” dopo che ci abbia soggiornato la sovrana da dicembre 1655 a luglio 1656. Luterana convertita al cattolicesimo, è ospitata a Palazzo Farnese durante qualche mese dopo la sua abdicazione.

Sul soffitto a cassettoni è presente lo stemma del cardinale Odoardo Farnese che commissionò anche la terrazza costruita verso il 1603, visibile dalle finestre.

È in questa stanza che Camille Barrère, uno degli ambasciatori più emblematici dell’inizio del XIX secolo, aveva il suo ufficio.

Ultime modifiche: 08/02/2021

Su della pagina