Siria: comunicato stampa al termine della riunione del Consiglio di difesa e di sicurezza nazionale [fr]

Il Presidente della Repubblica, Emmanuel Macron, ha riunito domenica 13 ottobre il Consiglio di Difesa e di Sicurezza nazionale per fare il punto della situazione nel Nord-Est siriano.
Ha sottolineato che l’offensiva unilaterale intrapresa dalla Turchia comporta il rischio di provocare conseguenze umanitarie drammatiche, un ritorno di Daech nella regione, e une destabilizzazione duratura del Nord-Est siriano. La Francia la condanna nel modo più assoluto.

Le decisioni seguenti sono state verbalizzate :
• La Francia accentuerà i suoi sforzi diplomatici, in stretta coordinazione con i suoi partner della coalizione contro Daech, nell’ambito dell’Unione europea, della Nato e del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite al fine di ottenere la cessazione immediata dell’offensiva turca in corso.
• Diverse misure saranno prese nelle prossime ore per assicurare la sicurezza del personale francese militare e civile presente nella zona nell’ambito della coalizione internazionale contro Daech o dell’azione umanitaria.
• Un programma di risposta umanitaria di emergenza sarà realizzato per far fronte ai bisogni delle popolazioni del Nord-Est siriano.

La priorità assoluta deve essere impedire il ritorno di Daech nella regione. Il rischio di evasione, a causa dell’offensiva della Turchia, dei terroristi di Daech fatti prigionieri, è assolutamente preso in considerazione. Diverse misure sono state adottate per rafforzare la sicurezza del territorio nazionale in questo constesto.

Ultime modifiche: 14/10/2019

Su della pagina