Cooperazione tra tiratori scelti militari francesi e italiani [fr]

Dal 19 al 21 novembre, una delegazione del 152° reggimento di fanteria di Colmar si è recata in Sardegna, su invito del 152° Reggimento Fanteria « Sassari », che presidia questa città.

Per una coincidenza straordinaria, il reggimento italiano e quello francese portano infatti non solo lo stesso numero, ma anche lo stesso soprannome di « Diables Rouges » o « Diavoli Rossi », dato dal nemico, nell’uno e nell’altro caso, durante furiosi combattimenti della Prima Guerra Mondiale. L’uno ottenne due Medaglie d’oro al Valore Militare sul fronte austriaco tra il 1916 e il 1918, l’altro ricevette la cordellina della Légion d’Honneur nel 1918 in seguito alle battaglie dell’Ourcq, del Chemin des Dames, della Somma e dell’ Hartmannswillerkopf.

Dai paesi baltici al Libano, gli eserciti italiano e francese operano attualmente sempre nelle stesse zone di operazione all’estero.

Il giorno dopo le celebrazioni del Centenario della Grande Guerra, i due reggimenti, alleati di ieri e di oggi, hanno dunque avviato una cooperazione per l’addestramento comune dei loro tiratori scelti, che dovrebbe permettere di rinsaldare ancora di più i legami di cooperazione tra i due eserciti di terra.

Ultime modifiche: 30/11/2018

Su della pagina